#review: Fujifilm Instax Mini 90 Neo Classic

Ciao a tutti ragazzi! Oggi parliamo della Fujifilm Instax Mini 90 Neo Classic. Per i neofiti, una fotocamera istantanea è una macchina in grado di stampare immediatamente la foto scattata, senza possibilità di modificarla e su uno speciale tipo di pellicola fotografica. Il concetto è quello delle vecchie foto polaroid, che in origine avevano un formato quadrato. Alcune delle case produttrici che al momento propongono questo tipo di macchina sono Fujifilm, Lomography, Polaroid e Impossible Project. La mia scelta è ricaduta sulla prima compagnia, Fujifilm, che nel momento in cui vi scrivo ha sul mercato 4 modelli: la Instax Mini 8 (o 8S/9), la Instax Mini 70, la Instax Mini 90 e la Instax Wide 300.

rec1.jpg

Quest’ultima stampa foto in un formato più grande rispetto alle prime 3, ovvero 108mm x 86 mm (larghezza x altezza), con una porzione reale della foto di 99mm x 62mm, e le pellicole usate da questa macchina vengono chiamate “wide“. Le foto delle varie Mini 8, 70 e 90 invece misurano 86mm x 54 mm (altezza x larghezza), con una porzione reale della foto di 62mm x 46mm, e le pellicole vengono chiamate “mini“. Sono infatti grandi esattamente la metà delle foto nel formato wide.

IMG_0216.jpg

Confezione

La scatola della Mini 90 contiene:

  • la fotocamera,
  • 3 manuali di istruzioni,
  • 1 tracolla a cui attaccare la macchina,
  • la batteria da 700mAh,
  • il caricatore da muro per la batteria.

Nel mio caso all’interno non erano presenti le pellicole, che ho comprato a parte, ma ordinandola o comprandola all’estero le cose possono cambiare.

La fotocamera

La Mini 90 si presenta molto bene sia a livello visivo che al tatto: il design ricorda molto le macchine fotografiche di alcuni anni fa, ma la fotocamera è realizzata interamente in plastica (e non quindi in pelle come potrebbe sembrare a prima vista). Ho scelto la versione nera, ma è possibile scegliere anche quella con la parte in finta pelle di colore marrone. Il colore è l’unica differenza tra le due versioni.

91HgeW3pFBL._SL1500_.jpg
fonte: instax.fujifilm.it

La macchina è estremamente compatta ed entra senza problemi in qualsiasi tipo di borsa o tracolla. Nella parte frontale troviamo il mirino, il flash integrato, la leva di accensione, uno dei 2 pulsanti di scatto e l’obbiettivo motorizzato da 60mm con un focus range che va da 30cm a infinito. Attorno all’obbiettivo è presente una ghiera che, se ruotata, consente di passare da una modalità di scatto all’altra, e proprio a sinistra dell’otturatore sono presenti i sensori che regolano l’esposizione. Sul lato superiore è presente la fessura da cui escono le fotografie, mentre sul lato sinistro è presente il secondo pulsante di scatto: con la Mini 90 infatti si possono fare foto sia in verticale (o modalità ritratto) che in orizzontale (o modalità paesaggio), e la fotocamera sta in piedi da sola in entrambe le posizioni, cosa molto utile quando si vuole usare l’autoscatto. Sul lato inferiore è presente il foro per collegare un treppiedi (cosa estremamente utile), mentre il lato destro è pulito.

modes.jpg
fonte: wexphotographic

Nella parte posteriore invece troviamo il cuore della macchina. Sono infatti presenti:

  • un diplay LCD che mostra la batteria residua, il numero di pellicole ancora a nostra disposizione e le varie modalità eventualmente inserite,
  • il mirino,
  • 5 pulsanti relativi alle diverse modalità selezionabili, di cui parleremo a breve,
  • il vano dove inserire la batteria,
  • la levetta che consente di aprire lo sportello dove inserire il pacchetto di pellicole.

Pellicole

Le pellicole utilizzate da questa macchina sono le Fujifilm Instax Mini Film. Sono grandi all’incirca quanto una carta di credito, e vengono vendute a pacchetti di 10 o di 20 foto. Le pellicole sono a colori e hanno il classico bordo bianco, ma Fujifilm proprio di recente ha cominciato a produrle anche in bianco e nero. Esistono poi innumerevoli altre versioni, sempre a colori, ma con bordi caratterizzati da motivi a fantasia oppure con personaggi di cartoni o film.

pellicole.jpg
fonte: google immagini

Le pellicole sono forse uno dei “problemi” di questo tipo di fotografia, perché sono abbastanza care. Costano generalmente poco meno di 1€ a foto, anche se acquistandone in quantità maggiori o su siti esteri (tipo AliExpress) si arriva a spendere meno. Ma comunque non quanto le classiche foto 10x15cm.

Modalità

Le modalità e le funzioni che si possono selezionare sulla Mini 90 sono:

  • macro: con questa modalità è possibile mettere a fuoco soggetti che sono compresi tra 60cm e 30cm, quindi fiori, piccoli oggetti o dettagli di oggetti più grandi, ma può essere utile anche per farsi dei selfie;
  • funzione D/L/L+: questo bottone regola l’esposizione, facendo in modo che le foto vengano più scure (usando l’impostazione D) o più chiare o chiarissime (usando L e L+); il suo utilizzo varia in base a quanta luce è esposto il/i soggetto/i;
  • timer: con questa funzione la macchina scatterà in automatico dopo 10 secondi; se premuto 2 volte, apparirà un simbolo sul display (x2) e la macchina, dopo aver scattato la prima foto, ne scatterà un’altra subito dopo (all’incirca dopo 3 secondi);
  • flash: è possibile forzare il flash affinché scatti sempre, impostarlo in modo da evitare gli occhi rossi o disattivarlo;
  • party: questa modalità è indicata per le foto all’interno di edifici, in quanto permette di illuminare correttamente sia i soggetti che lo sfondo dietro di essi, evitando il classico sfondo nero;
  • bambino: modalità adatta per soggetti in movimento (bambini, cani, auto, ecc.);
  • paesaggio: modalità da utilizzare per soggetti distanti più di 3 metri da noi;
  • doppia esposizione: modalità molto particolare che consente di “sovrapporre” due immagini nella stessa foto;
  • bulb: con questa modalità è possibile scattare foto utilizzando la “lunga esposizione”; è indicata per foto notturne e per il light painting.

Qualità delle foto

Le foto scattate da questa macchina sono, nella maggior parte dei casi, molto appaganti: i colori vengono riprodotti fedelmente e sono brillanti. A patto di selezionare la modalità corretta, le foto sono nitide, soprattutto nel caso delle macro e dei paesaggi (un po’ meno nitide invece per i soggetti fra 60cm e 3m). Fanno eccezione le foto scattate di notte: qui infatti la Mini 90 mostra tutti i suoi limiti, scattando foto estremamente buie e poco definite. Consiglio quindi di non utilizzarla in queste situazioni, soprattutto all’esterno. Le cose migliorano se il soggetto è vicino alla macchina, dato che il flash integrato è abbastanza potente. Ma non aspettatevi grandi risultati, anche perché lo sfondo dietro il soggetto sarà completamente nero.

scan1.jpg

La Mini 90 presenta anche un leggero errore di parallasse dovuto al fatto che mirino e obbiettivo sono in posizioni diverse, e quindi ciò che inquadrate a volte può non essere proprio ciò che otterrete nella foto. Generalmente, più un soggetto è vicino più c’è il rischio che non venga centrato nella foto. Questo errore viene però corretto nella modalità macro, grazie ad una lente aggiuntiva che si sovrappone al mirino e permette di non scattare foto decentrate.

scan2

In generale, con le impostazioni di base le foto vengono correttamente esposte, ma i risultati variano enormemente da situazione a situazione. In ambienti estremamente luminosi conviene impostare la modalità D (darken) per ridurre l’esposizione, viceversa occorre impostare L o L+ (lighten) in situazioni di scarsa luminosità. Purtroppo il grande problema, ma anche il “bello” di queste macchine, è che non si può mai sapere cosa verrà fuori: è possibile, ad esempio, che in un giorno di sole la modalità D faccia venire troppo scuri i soggetti (es: un edificio con un lato illuminato e uno più in ombra verrà con il lato in ombra completamente nero). Bisogna quindi fare tanta pratica e (aimé) sprecare qualche pellicola prima di capire quali impostazioni usare nelle varie situazioni. Ma ripeto: se volete ottenere delle foto perfette, questa non è la macchina giusta per voi. Se invece, come me, siete alla ricerca di qualcosa di tangibile, immediato e divertente, allora sì.

Considerazioni finali

Quindi, vale la pena acquistare la Instax Mini 90? Se non siete disposti a sprecare qualche pellicola per fare pratica e volete delle foto che vengano bene sempre al primo colpo, allora assolutamente no. Se invece siete disposti ad avere pazienza e ad imparare, allora sono sicuro che questa macchina vi darà molte soddisfazioni. Nonostante alcuni difetti (foto buie di notte, errore di parallasse), reputo la Mini 90 la migliore macchina fotografica istantanea attualmente presente sul mercato.

Prima di acquistarla ho comprato sia la Instax Wide 300 che la Instax Mini 70, che però non mi hanno convinto: la prima infatti aveva pochissime funzioni e modalità, e le foto erano poco nitide e generalmente non soddisfacenti, mentre la seconda scattava ottime foto ma anche qui mancavano diverse funzioni utili. Mi riferisco in particolare alle modalità doppia esposizione e bulb (che io adoro) e all’impossibilità di disattivare il flash. La Mini 90 è inoltre estremamente comoda per scattare foto in orizzontale, grazie al suo design da “vera” macchina fotografica.

Altro pregio fondamentale a mio avviso è il fatto che la batteria dura veramente tanto. Ho la Mini 90 da 2 mesi ormai ma la batteria è sempre al massimo. Fujifilm dichiara che con una ricarica si possono scattare 100 foto, e per ora sta mantenendo le promesse. Promossa a pieni voti. Vediamo infine tutti i pro e contro:

PRO

  • foto generalmente molto buone di giorno,
  • diverse modalità e funzioni,
  • possibilità di attaccare un treppiedi (indispensabile per le foto in modalità bulb e comodissimo per paesaggi o autoscatti),
  • batteria ricaricabile (anziché le pile) con durata più che soddisfacente.

CONTRO

  • mirino un po’ troppo piccolo,
  • foto non buone di notte e in condizioni di scarsa luminosità,
  • errore di parallasse.

Prezzi

Al momento in cui scrivo la Mini 90 si trova a circa 130€ su Amazon, mentre le pellicole costano all’incirca 10€ il pacchetto da 10 e 18€ quello da 20. Come dicevo prima, comprando più pacchi (80 o 100) si riesce a risparmiare anche 20€. Qui sotto vi lascio i link per l’acquisto:

Compra su Amazon.it / Risparmia sulle pellicole su AliExpress / Sito ufficiale Fujifilm

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: